Editoriali

“La critica circolare ai terrapiattisti”

Inutile tentare di convincere gli «irragionevoli» scrive la virologa dell’Università della Florida, bisogna convincere tutti gli altri. «Ognuno di noi che lavora nella scienza percepisce che c’è un vuoto da colmare, che siamo interpreti di concetti distanti e complicati. Ma è proprio nei vuoti di interesse che si fanno avanti i fantasmi»

LEGGI QUI


La scienza avanza di sbieco

Gian Antonio Stella dedica ampio spazio sul Corriere della Sera al nuovo libro di Ilaria Capua “Salute Circolare. Una rivoluzione necessaria” (edito da Egea).

LEGGI QUI (link all’articolo sul sito del Corriere)


Ragazze, non abbiate paura di dimostrare il vostro talento

E’ l’appello che ho lanciato da Perugia l’11 febbraio 2019 dove, trent’anni dopo la laurea in Veterinaria, mi é stato attribuito un Dottorato Honoris Causa. Un riconoscimento a lavoro e impegno ma anche al coraggio di aver osato mostrare il mio talento perché questo genere di timidezza non paga…

LEGGI QUI


Discovering invisible truths

Dobbiamo fare i conti come scienziati con una duplice minaccia. L’eccessiva semplificazione di problemi complessi (e delle soluzioni proposte) e lo scenario attuale di post verità che, improntato al sensazionalismo, tende a dare maggior valore alle opinioni piuttosto che ai fatti.

LEGGI QUI


La scienza in cammino

L’assegnazione del Nobel 2018 per la medicina a due studiosi che lavorano ad una nuova frontiera per la cura del cancro che metta al centro il sistema immunitario è la prova di come la scienza non si arresti mai, non dia un traguardo per definitivamente raggiunto. Questo il senso del progresso.

LEGGI QUI


Peste suina, rischi per tutti

La comparsa di questo virus (per i quali non esiste vaccino) in 5 cinghiali in Belgio evidenzia i rischi che possono correre non solo l’agroalimentare ma anche alcuni dei nostri valori identitari di Unione…

LEGGI QUI


Ricerca senza frontiere

Non c’é nulla di più importante della circolazione dei cervelli e delle idee per promuovere, e realizzare, significativi passi avanti nella ricerca. Dove, in consapevole controtendenza, promuovo le quote. Non rosa ma internazionali…

LEGGI QUI


Nel segno di Leonardo

Un genio fatto di arte e scienza, quello vinciano. Che quest’anno celebra i suoi 500 anni. L’occasione per sperimentare nuove forme di collaborazione multidisciplinare.

LEGGI QUI


I vaccini, perchè sì

Dialogo a più voci tra la scienziata e il filosofo, il farmacologo e l’economista sulla bontà (o necessità…) dell’utilizzo dei vaccini. Per la salute del singolo e per il bene (supremo) comune.

LEGGI QUI


Allarme superbatteri

A lanciarlo è l’OMS. Organizzazione non di parte. Entro il 2050 mieteranno più vittime i superbatteri del cancro o delle malattie cardiocircolatorie. Il tempo della ricerca è poco per provi rimedio in modo efficace…

LEGGI QUI


Superbatteri, meno antibiotici

Sembra paradossale ma è così. L’Ecdc, agenzia dell’Unione europea con sede a Stoccolma, in un recente rapporto ha cercato di mettere in guardia la sanità pubblica italiana dai rischi  che corre a causa della antibiotico resistenza…

LEGGI QUI


Donne, merito e talento

Fatti recenti hanno sottolineato la non correlazione fra carriere femminili e merito. Ma è su talento e merito che lo società tutta deve puntare non solo per il politically correct bene della società ma anche per permettere alle donne di stabilire un rapporto davvero paritario con l’altro genere.  Pessimo l’investimento di uno Stato che paga per la formazione di donne valide e poi non riscuote in creatività, produttività, apporto alla crescita della cosa pubblica.

LEGGI QUI


La prateria della ricerca

Che cosa ho imparato in questo anno trascorso tra i “matti americani”? Molto, nella vita e anche nel mio campo di elezione, la ricerca…Una libertà sconfinata, una prateria immensa, dove devo giocarmi in prima persona. Mettendoci tutte le mie risorse. Obiettivo: creare.

LEGGI QUI


Irma, uragano e ricerca

L’uragano Irma (che ho visto da vicino) ha generato distruzione e morte ma, come effetto collaterale, anche una serie impressionanti di dati in diversi settori.
Con la prospettiva di spianare la strada a nuovi paradigmi di studio dei fenomeni naturali.

LEGGI QUI


Non voltiamoci dall’altra parte

Giusto un anno fa io venivo riabilitata, dopo la mia vicenda di amara giustizia, ancora in fase di udienza preliminare. Prosciolta. Che cosa vuoi di più / ancora, Ilaria? Questo il messaggio che più o meno esplicito mi arriva. Ma io voglio, e mi sono presa l’impegno, di lottare contro le ingiustizie, dar voce a chi non ce l’ha. Tutto bollabile come chimera, utopia, sogno…No, no, io voglio farlo nella realtà. Invitando tutti a farlo. Non voltiamoci dall’altra parte!

LEGGI QUI


Il machete della gogna

Parole in libertà, decontestualizzate, spesso incomprese (e/o incomprensibili per chi le ascolta e le trascrive), altrettanto spesso deformate o strumentalizzate. Senza immaginare lo sfascio che possono provocare. Ecco perché, sulla base della mia esperienza, ho aderito alla campagna de Il Foglio sulle intercettazioni.

LEGGI QUI


Il virus del giustizialismo

Ho abbracciato con passione, indomita, la strada della ricerca. Ma tra i virus in cui mi sarei potuta imbattere mai avrei pensato di trovare quello del giustizialismo. Che in forma violenta ha colpito proprio me…

LEGGI QUI


Dall’antiscienza a Zika

Ero entrata in Parlamento – correva il marzo 2013 – per fare sentire la voce (alta) della Scienza ma questo Paese non è incline a questo tipo di ascolto. Adesso, varcato l’oceano, mi occupo di un’altra grave emergenza. Zika.

LEGGI QUI


Il pallino della matematica

A dire il vero io ero un po’ una capra. Eppure i numeri governano tutto, anche gli aspetti più banali della nostra vita. E nella scienza (parola di scienziata) sono imprenscindibili. Pitagora aveva visto giusto teorizzando l’armonia dei numeri…

LEGGI QUI


La mia vittoria

Ho partecipato a Vittoria, una nuova trasmissione di Radio Rai 1 dedicata alle donne che hanno accettato e vinto le sfide. Con il mio laboratorio sono riuscita a sconfiggere l’aviaria anni fa; adesso, dopo la vicenda giudiziaria che mi ha visto protagonista, ho accettato la sfida di cambiare la mia vita a 50 anni…

LEGGI QUI


Parola d’ordine vaccinare

I vaccini sono la principale conquista del XX secolo. Senza, oggi non saremmo qui. Non ho dubbi: è una scelta criminale portare avanti campagne contro le vaccinazioni. E questo genere di disinformazione va combattuto. Con ogni forza.

LEGGI QUI


Le conseguenze del mal investigare

Diciamo che nella indagine che mi ha visto protagonista esecrabile e poi completamente scagionata il rigore del metodo scientifico è stato, eufemisticamente, accantonato. Con le conseguenze che descrivo…

LEGGI QUI


Trasformarsi per volare

Si ricomincia. Sì, nella stessa vita può capitare di trovarsi a ricominciare, di dover ricominciare. Certo non è sempre facile, non tutto è facile ma le opportunità vanno colte perchè il restare immobili non giova. Anche con ansia e preoccupazione meglio evolvere, cambiare, trasformarsi. E (riprendere a) volare…

LEGGI QUI


Una vita alla Harry Potter

Ricercatori topi, tristi e grigi, di laboratorio? Vorrei far venir meno questo stereotipo. Nella ricerca, che ha da sempre un posto nel mio cuore, c’è molto di positivamente magico ma anche poteri oscuri…ecco perché mi sento vicina a Harry Potter

LEGGI QUI


Zika, se Papa Francesco

Sulla pericolosità di ZIka si dicono molte cose. In realtà le uniche vittime del virus sono le donne in gravidanza o chi lo contragga al ridosso del concepimento. La procreazione responsabile è la via. Potrebbe aiutarci molto Papa Francesco con uno dei suoi tweet visionari

LEGGI QUI


Vado a respirare

In modo informale ho voluto salutare i giornalisti che negli anni mi sono sempre stati vicini, dandomi sostegno. Non mi sono nascosta. Vado a respirare, a prendere fiato, ho detto loro. Quello che sento e di cui ho bisogno. Con l’Italia nel cuore…

LEGGI QUI


Frustrated by politics—and under investigation—Italian bird flu scientist heads
to the United States.

Ilaria Capua lascia il Parlamento dove ha cercato faticosamente di far sentire la voce della ricerca. Non é stata vana però la sua determinazione verso l’open science alla quale ora si guarda per quanto riguarda Zika

LEGGI QUI